NEWS

SCHUBERTH NEWS

02.02.2010

Partnership collaudata

Schumacher riparte con Schuberth Michael Schumacher sceglie il casco high-tech „Made in Germany“

Magdeburgo/Valencia, 4 febbraio 2010. Il 1° febbraio 2010 era finalmente giunto il momento: Michael Schumacher iniziava il suo sensazionale ritorno con i primi giri ufficiali di prova a bordo della Mercedes GP Petronas. Dopo 55 anni, un pilota tedesco tornava nuovamente al volante di una leggendaria freccia d'argento della casa automobilistica di Stoccarda. Anche il casco altamente tecnologico di Schumacher è prodotto in Germania. È dal 2001 che Schumacher si affida al casco in carbonio realizzato su misura da Schuberth, azienda produttrice di caschi di Magdeburgo.

Collaborazione di lunga data

Nel 2000 il produttore di caschi Schuberth è entrato nel circus della Formula 1 con lo scopo di costruire i migliori caschi per i migliori piloti del mondo. Già nel 2001, Michael Schumacher scoprì la tecnologia d'avanguardia „Made in Germany“ e, da allora, quando si tratta della protezione della sua testa, si fida esclusivamente di Schuberth. La collaborazione è continuata anche dopo il suo addio alla Formula 1, avvenuto nel 2006. Per la seconda carriera di Schumacher nel motociclismo, gli ingegneri della Schuberth realizzarono, appositamente per lui, un casco da moto in carbonio lavorato a mano del peso record di soli 800 grammi.

Il pluricampione del mondo Michael Schumacher a proposito della sua collaborazione con la Schuberth dice: "È chiaro che proseguirò questa partnership basata sulla fiducia anche per il mio ritorno. Durante la pluriennale collaborazione di fiducia con la Schuberth, gli ingegneri sono riusciti continuamente a ottimizzare il casco per la Formula 1. I miei suggerimenti e i miei desideri sono stati ascoltati attentamente e messi in atto. Senza esagerazioni, oggi Schuberth offre il miglior casco in termini di sicurezza che, in più, è molto confortevole da indossare".

Pezzi unici realizzati a mano

La calotta è formata da un totale di 16 strati di fibre di carbonio - un materiale utilizzato anche nella fabbricazione di missili e aerei. Lo spessore della calotta ammonta a soli cinque millimetri e presenta una resistenza alla penetrazione di gran lunga maggiore a quella prevista dalle norme FIA. La visiera ha uno spessore di quattro millimetri ed è resistente anche al colpo di un'arma di piccolo calibro. Al pilota vengono forniti sette litri di aria fresca al secondo, garantendogli così un eccellente refrigerio anche in gare corse in condizioni di gran caldo. La struttura interna del casco è realizzata a mano, esattamente secondo la rappresentazione 3D della testa e offre perciò una protezione ottimale. Il peso del casco in carbonio è di soli 1.350 grammi.

Il casco di Formula 1 della Schuberth ha destato sensazione nella stagione 2009, durante il Gran Premio d'Ungheria, allorché Felipe Massa, amico intimo di Schumacher, è stato colpito al capo da una molla d'acciaio pesante 833 grammi, mentre correva a una velocità di 270 km/h. Grazie all'alta prestazione del casco, Massa ha potuto effettuare nuovamente i primi giri a bordo di un bolide di F1 già solo poche settimane dopo la collisione.

Marcel Lejeune, amministratore della Schuberth GmbH, è lieto del proseguo della collaborazione con Michael Schumacher: "Michael Schumacher non è solo il nostro più celebre cliente, ma anche il nostro più illustre partner-sviluppatore. In quasi un decennio di positiva cooperazione, Michael ha contribuito alla continua ottimizzazione dei nostri caschi grazie al suo apporto professionale. Trasferiamo in tutti gli altri settori commerciali il know-how relativo ai caschi sviluppato in Formula 1: così nei nostri caschi per motociclisti, pompieri, poliziotti e per la protezione sul posto di lavoro è sempre presente un pezzo di tecnologia della Formula 1 - e viceversa. L'intero team Schuberth è felicissimo per il sensazionale ritorno".

Oltre a Michael Schumacher, nella stagione 2010 partiranno con un casco Schuberth anche il suo compagno di squadra Nico Rosberg, nonché i piloti Ferrari Felipe Massa e Fernando Alonso. Anche l'esordiente in Formula 1 Nico Hülkenberg (AT&T Williams), già equipaggiato da Schuberth nella sua carriera di successo nella GP2 è stato, si fida della protezione del capo proveniente da Magdeburgo. Attualmente elaboriamo le richieste di altri piloti. L'intera "rosa della Schuberth" verrà resa nota a breve.

Schuberth GmbH: High-Tech „Made in Germany“

Da oltre 70 anni, il produttore di caschi Schuberth, con sede a Magdeburgo, sviluppa e produce sistemi di protezione della testa nel settore della fascia alta del mercato. Grazie a un gran numero di prodotti innovativi, la nostra azienda è annoverata tra i produttori di primo piano nel campo dei caschi per il motociclismo e la Formula 1, nonché delle soluzioni innovative per la protezione della testa per i pompieri, la polizia, i militari e sul posto di lavoro. Soprattutto l'esperienza della Formula 1, la classe regina dei motori, ci fornisce continuamente nuovi impulsi per lo sviluppo dei prodotti di qualità in continuo miglioramento.

 

Annotazioni per la redazione:

A richiesta possiamo inviarvi il materiale fotografico allegato anche ad alta risoluzione grafica. Ulteriori informazioni sulla Schuberth GmbH sono disponibili su

www.schuberth.com

back